L’uso della gentilezza nei luoghi di cura

L’uso della gentilezza nei luoghi di cura

25,00

La comunicazione gentile

 

Docente: Mara Barbieri – Sociologa, Assistente Sociale, Master in medicina narrativa

 Destinatari: ASA, OSS

 Durata: 2 ore

 Quando: 7 Dicembre 2022 dalle ore 17.00 alle 19.00

 Rivedibile in replica: 

 Acquistabile con carta del docente: No

La gentilezza rappresenta uno degli strumenti privilegiati per accostare il delicato e sensibile mondo degli affetti soprattutto in quelle persone la cui architettura cognitiva gradualmente si disgrega, in cui la fragilità prende il sopravvento, ma dove l’affettività anche quella più istintiva rimane fino alla fine.
La comunicazione gentile è pertanto quella che conosce, utilizza e discerne i sentimenti attraverso il gesto, il contatto visivo, lo sguardo, il contatto fisico, il tono della voce, il sorriso.
Fondamentale per l’operatore riscoprire e riappropriarsi della comprensione e dell’ascolto come strumenti privilegiati di relazione e di cura attenta. Il tutto tenendo conto che ogni singola persona è unica e irripetibile, assimilabile ad altre per alcune caratteristiche, ma che richiede una propria “lettura” personale e speciale.